Tag: bonus mobilità

Il bonus mobilità promosso dal Ministero per l’Ambiente prevede anche l’acquisto di monopattini elettrici, oltre che di bici tradizionali e bici a pedalata assistita. Si può recuperare il 60 per cento della spesa, in questo caso.
Noi di Farnesina e-bike abbiamo scelto dunque di proporre due prodotti simili ma che vanno incontro a esigenze differenti.

Il Moopy di Atala ha un’autonomia di 20-25 km, con la sua batteria da 36V/280Wh posizionata sotto il pianale. Fa 20 all’ora oppure 6 km/h nelle zone pedonali, si ricarica da zero in tre ore e mezza. Le ruote sono da 8.5 pollici e hanno la camera d’aria, dietro c’è il freno a disco e funziona con app ma anche senza app, si richiude in un attimo, pesa 12 chilogrammi circa e porta fino a 120 kg. Prezzo al pubblico 415 euro.

Il Mooby V1 è molto simile nelle forme ma diminuisce di poco l’autonomia (12-18 km), la batteria da 36V/180Wh è nel lungo tubo che termina con le impugnature, Ha le ruote da 8.5 pollici con camera d’aria, freno a disco posteriore, si richiude velocemente e porta fino a 100kg. Prezzo al pubblico 380 euro.


Entrambi già disponibili, vi aspettiamo per farveli provare, da noi le salite e le discese non mancano!

Vi aspettiamo per un giro di prova! Siamo a Roma, Via della Farnesina 208, zona Ponte Milvio/Stadio Olimpico, e dalle nostre parti salite e discese non mancano!

Read More

Dal 4 maggio 2020 tutti i cittadini residenti in città con più di 50.000 abitanti possono usufruire di un “bonus mobilità” per acquistare bici a pedalata assistita, come anche monopattini elettrici e altri mezzi leggeri a propulsione elettrica. L’articolo 229 del “Decreto Rilancio” (Decreto Legge 34 del 19 maggio 2020) modifica l’articolo 2 della legge 141 del 12 dicembre 2019, quella del “bonus rottamazione euro 3”, con un fondo di 70 milioni di euro per l’anno 2020. Questo l’articolo che ci interessa, il n. 2, già da noi modificato con la nuova normativa.

Art. 2
Misure per incentivare la mobilita’ sostenibile nelle aree metropolitane
1. E’ istituito, nello stato di previsione del Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, il fondo denominato “Programma sperimentale buono mobilita’”, con una dotazione pari a euro 5 milioni per l’anno 2019, euro 70 milioni per l’anno 2020, euro 70 milioni per l’anno 2021, euro 55 milioni per l’anno 2022, euro 45 milioni per l’anno 2023 e euro 10 milioni per l’anno 2024, per le finalita’ di cui al presente comma. Al relativo onere si provvede mediante corrispondente utilizzo, per ciascuno degli anni 2019, 2020, 2021, 2022, 2023 e 2024 di quota parte dei proventi delle aste delle quote di emissione di CO2 di cui all’articolo 19 del decreto legislativo 13 marzo 2013, n. 30, destinata al Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, versata dal dal Gestore dei servizi energetici (GSE) ad apposito capitolo del bilancio dello Stato, che resta acquisita definitivamente all’erario.

Le disponibilita’ di bilancio relative all’anno 2020, anche in conto residui, sono destinate, nei limiti della dotazione del fondo di cui al primo periodo e fino ad esaurimento delle risorse, alla concessione in favore dei residenti maggiorenni nei capoluoghi di Regione, nelle Citta’ metropolitane, nei capoluoghi di Provincia ovvero nei Comuni con popolazione superiore a 50.000 abitanti, di un “buono mobilita’”, pari al 60 per cento della spesa sostenuta e, comunque, in misura non superiore a euro 500, a partire dal 4 maggio 2020 e fino al 31 dicembre 2020, per l’acquisto di biciclette, anche a pedalata assistita, nonche’ di veicoli per la mobilita’ personale a propulsione prevalentemente elettrica di cui all’articolo 33- bis del decreto – legge 30 dicembre 2019, n. 162, convertito, con modificazioni, dalla legge 28 febbraio 2020, n. 8, ovvero per l’utilizzo dei servizi di mobilita’ condivisa a uso individuale esclusi quelli mediante autovetture. Il “buono mobilita’” puo’ essere richiesto per una sola volta ed esclusivamente per una delle destinazioni d’uso previste. Con decreto del Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze e il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, sono definite le modalita’ e i termini per l’ottenimento e l’erogazione del beneficio di cui al terzo periodo del presente comma, anche ai fini del rispetto del limite di spesa.

Per sapere come usufruire del bonus mobilità potete visitare la pagina dedicata sul sito del Ministero dell’Ambiente.

Read More

Lo scorso 14 ottobre è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il Decreto Legge n.111 che prevede un “buono mobilità” per chi decide di rottamare un’auto fino alla categoria Euro 3 oppure un motociclo fino alla classe Euro 2 ed Euro 3 a due tempi nei comuni interessati dalla procedura di infrazione comunitaria 2014/2147 del 10 luglio 2014 e 2015/2043 del 28 maggio 2015 (si tratta dei comuni che non hanno rispettato i valori limite stabiliti per la qualità dell’aria e che non hanno intrapreso misure appropriate per ridurre al minimo i periodi di superamento, direttiva comunitaria 2008/50/CE).
Il “buono mobilità” potrà essere usato per acquistare anche una ⚡️⚡️⚡️ e-bike ⚡️⚡️⚡️: si tratta di 1500 euro per chi rottama un’auto e di 500 euro per chi rottama un motociclo che rispetta alcune norme.
Entro due mesi dalla pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale dovranno essere rese note le modalità e i termini per l’ottenimento e l’erogazione del buono mobilità, dunque all’incirca a metà dicembre: è in quel momento che sapremo con certezza chi può accedere al finanziamento e come.

Le cose certe che al momento sappiamo:
▶️ potranno usufruirne i residenti nei comuni interessati dalle procedure di infrazione
▶️ la rottamazione potrà avvenire entro il 31 dicembre 2021
▶️ le somme potranno essere utilizzate entro i tre anni successivi
▶️ i fondi stanziati sono di 5 milioni di euro per il 2019, 70 milioni di euro per l’anno 2020, 70 milioni di euro per l’anno 2021, 55 milioni di euro per l’anno 2022, 45 milioni di euso per l’anno 2023, 10 milioni di euro per l’anno 2024
▶️ esauriti i fondi, si rimane fuori dall’incentivo
▶️ il “buono mobilità” può essere usato anche a favore di persone conviventi
▶️ il “buono mobilità” non costituisce reddito imponibile ed è escluso dal calcolo del valore ISEE

Non appena verranno pubblicate le modalità, vi terremo informati: per adesso andate a controllare il libretto di circolazione delle auto e dei ciclomotori che potreste pensare di rottamare…

 

 

 

Read More